Protocolli aggiuntivi

I Protocolli Aggiuntivi possono prevedere il vantaggio reciproco - garantito agli studenti in uscita ed agli studenti in entrata delle istituzioni partner - dell’esenzione dal pagamento delle tasse di iscrizione presso le università di destinazione.

Nel testo dell’accordo vanno inseriti: il numero degli studenti di scambio previsto in entrata ed in uscita ed il referente dell’accordo.

Riconoscimento degli esami sostenuti all’estero:
Il periodo di studio svolto dagli studenti presso la sede ospitante deve essere considerato parte integrante del programma di studi della sede di provenienza.

Per tale motivo l’attività da svolgere in tale periodo deve essere autorizzata dal competente Consiglio del Corso di Studio che stabilisce, in via preventiva, quale/i esame/i all’interno dell’ordinamento didattico del corso possono essere sostenuti all’estero, indicando, ove possibile, anche la denominazione dell’esame (considerato equivalente) appartenente all’altra università (Learning Agreement).

Al rientro dalla mobilità, i corsi frequentati dallo studente nell’università ospitante, devono essere riportati nella carriera dello studente secondo le regole vigenti nell’Università di appartenenza, grazie al rilascio da parte dell’università ospitante di un certificato attestante l’attività espletata dallo studente (Transcript of Records o trascrizione degli esami sostenuti all’estero).


Powered by

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

  Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.